Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

ITALIA ALL’OPERA | Puccini, Madama Butterfly e il giapponismo tra il XIX e il XX secolo

Fotone Leopoldo_Metlicovitz,_1904_-_Madama_Butterfly
Fotone Leopoldo_Metlicovitz,_1904_-_Madama_Butterfly

Nell’ambito delle attività parallele organizzate in collaborazione con il Teatro Real di Madrid e del ciclo di incontri “ITALIA ALL’OPERA”, il 2 luglio alle ore 18:00, l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid ospita un incontro sul tema “Puccini, Madama Butterfly e il giapponismo tra XIX e XX secolo“, con degli ospiti eccezionali: Paolo Bolpagni, Direttore della Fondazione Ragghianti e il Maestro Nicola Luisotti.

In dialogo con la Direttrice Marialuisa Pappalardo, Bolpagni e Luisotti, ci parleranno della straordinaria capacità di Puccini di ricreare atmosfere storiche e geografiche e di tracciare minuziosamente le ambientazioni delle sue opere, nel loro apparato visivo e nella psicologia dei personaggi. Mentre “Tosca” esprime lo spirito della Roma papale scossa dagli sconvolgimenti napoleonici, “Madama Butterfly” rappresenta una certa mentalità giapponese, trasfigurata artisticamente nella ricerca dell’autentico. In parallelo, si analizzerà l’orientalismo nelle arti visive e nella musica tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del Novecento, con particolare attenzione per la pittura e la scultura, e per gli artisti che furono in contatto personale con Puccini, come Luigi Rossi, Roberto Fontana, Luigi De Servi e Galileo Chini.

 

2 luglio alle ore 18:00
Istituto Italiano di Cultura di Madrid
Ingresso libero previa prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per assistere all’evento, si deve inviare una richiesta di prenotazione a: alessandra.picone@esteri.it , indicando nome e cognome delle persone per cui si effettua la prenotazione, un numero di telefono di contatto e nell’oggetto “Puccini”

Logo di Italia all'Opera

  • Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura di Madrid
  • In collaborazione con: Teatro Real di Madrid