Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Mostra “Mimetica- Riflessi e rifrazioni ceramiche” di Andrea Anastasio

banner ridotto per web 2560×1700

In occasione del Madrid Design festival 2024, l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid presenta la mostra “Mimetica- Riflessi e rifrazioni ceramiche” di Andrea Anastasio.

Lo straordinario lavoro di Andrea Anastasio – filosofo, designer e artista italiano di fama internazionale – si centra sulle relazioni tra tradizione e modernità e sull’esplorazione delle forme del passato come modo di esistere nel proprio tempo e di generazione di nuove utopie.

Con questa linea, la mostra Mimetica – che ha come protagonista la ceramica – raccoglie una serie di lavori realizzato da Andrea Anastasio dal 2018, anno in cui ha assunto l’incarico di direttore artistico della Ceramica Gatti 1928, storica “bottega” di Faenza, insieme ad alcune creazioni realizzate per Foscarini,  rinomata impresa italiana di light design.

Messe a dialogo con il presente, il percorso espositivo presenta anche tre  ceramiche islamiche del XII e del XVIII secolo, appartenenti alle collezioni del Museo d’Arte Orientale di Torino.

La mostra, che sarà aperta al pubblico dal 10 febbraio al 2 marzo 2024 presso l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid,  sarà corredata anche dai lavori Light Thread, realizzati durante il laboratorio didattico tenuto da Andrea Anastasio nel secondo semestre del 2023 presso la Escuela Técnica Superior de Arquitectura dell’Università di Navarra a Pamplona, grazie a un accordo di collaborazione tra la prestigiosa Università spagnola e l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid.

Aperta al pubblico dal 10 febbraio al 2 marzo 2024
Orari:
dal Martedì al Sabato dalle ore 12:00 alle ore 20:00
Lunedì e Festivi chiusa
Ingresso gratuito

  • Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura di Madrid sotto l’egida dell’Ambasciata d’Italia di Madrid
  • In collaborazione con: Ceramica Gatti 1928, Foscarini e il Museo di Arte Orientale di Torino