Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

MUSICA|ACISÙM 2022 MARÍA TORO E DANIELE DI BONAVENTURA

Data:

12/05/2022


 MUSICA|ACISÙM 2022 MARÍA TORO E DANIELE DI BONAVENTURA

L’Istituto Italiano di Cultura di Madrid presenta la seconda edizione di Musica|aɔisùM, un nuovo ciclo di spettacoli e concerti - in generi musicali diversi - pensati appositamente per il web, in cui il protagonista è l’incontro tra Italia e Spagna attraverso nuove creazioni artistiche.


Il ciclo si apre il 12 maggio con lo straordinario binomio tra la flautista, compositrice, arrangiatrice e tamburellista spagnola María Toro e il compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista italiano Daniele Di Bonaventura.


L’inedito concerto ha come palcoscenico il Salón de Actos dell’Istituto Italiano di Cultura di Madrid per la parte eseguita da María Toro insieme al percussionista Bandolero, e il Teatro Iride di Pertoli (Fermo, Marche) per la parte di Daniele Di Bonaventura con il bassista Alberto Ricci.


Lo straordinario programma include sette composizioni in arrangiamenti inediti:


De perdidos al río, di Carles Benavente
Un valzer a Lapedona, di Daniele Di Bonaventura
Échate a un lado, di María Toro
Canción de Amor, di Paco de Lucía
Vola, vola, vola, motivo tradizionale abruzzese, di G. Albanese e L. Dommarco, arrangiata da Daniele Di Bonaventura
A Costureira motivo popolare galiziano, arrangiato da María Toro
Paquito, di Daniele Di Bonaventura

 

12 maggio ore 20.00

YouTube https://youtu.be/7kZ1vzPm4uQ

Facebook https://www.facebook.com/IstitutoItalianoDiCulturaDiMadrid

Vimeo https://vimeo.com/708634598 

 

Maria Toro

Inizia a suonare il flauto all’età di otto anni e consegue il diploma di scuola superiore nella sua città natale, La Coruña. Trasferitasi a Madrid, unisce i suoi studi sul jazz alla Escuela Creativa con la sua grande passione per il flamenco.
Negli ultimi dieci anni, la flautista ha vissuto e lavorato in Svizzera, Stati Uniti e Brasile. In Svizzera ha composto il suo primo album (A Contraluz, 2014, ristampato da Jazz Activist nel 2017), che ha portato in diverse città europee e infine registrato a New York. In Brasile ha composto e registrato Araras (Jazz Activist, 2018) mentre presentava il suo primo album. E ora, in Spagna, ha fatto lo stesso con il nuovo album, Fume (Jazz Activist, 2020) mentre porta i repertori dei precedenti album in tournée in tutto il mondo.
Con un'idea che nasce nel flamenco e cresce nel jazz, Maria Toro ha passato anni a preparare la strada verso un proprio linguaggio di espressione. I suoi viaggi le hanno permesso di essere influenzata dai musicisti locali senza abbandonare le sue radici, il che apporta accenti e trame al suo lavoro da solista. Con il suo inconfondibile flauto, dotata di una personalità melodica distinguibile sin dalla prima nota, la Toro è riuscita a coniugare le sue doti di compositrice con un alto livello di arrangiamenti e di produzione. Tutto questo porta la sua firma: la musica non conosce confini.

Daniele Di Bonaventura


Daniele Di Bonaventura, bandoneonista, pianista e compositore che ha collaborato con Enrico Rava, Paolo Fresu, Oliver Lake, David Murray, Miroslav Vitour, Rita Marcotulli, Dave Liebman, Toots Thielemnas, Omar Sosa, Greg Osby e Sergio Cammariere. Pur avendo una formazione musicale classica (diploma in Composizione), le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music con elementi di teatro, cinema e danza.
Ha suonato nei principali festival italiani e internazionali, Biennale Arte Venezia 2001, Umbria Jazz 2015/2017, Inghilterra – Music Hall Festival e Royal Festival Hall a Londra, Olanda – Music Hall a Leeuwarden, Germania – 30° Deutsches Jazz Festival a Francoforte, Berlin Jazz Festival, Spagna – Festa de la Mercè a Barcellona, tra le altre.
Daniele Di Bonaventura ha pubblicato più di 90 album con etichette discografiche come Via Veneto Jazz; Filologia, Manifesto, Felmay, Amiata Records, Splasc(H), World Music, CCn'C Records, oltre a realizzare il progetto Sine Nomine, per bandoneon e quartetto d'archi, edito da Harmonia Mundi, e a collaborare a progetti cinematografici e insieme al trombettista Paolo Fresu.

Informazioni

Data: Gio 12 Mag 2022

Orario: Alle 20:00

Organizzato da : IIC Madrid

In collaborazione con : ESOUND Music & Arts, EEI, IC de Roma

Ingresso : Libero


1338