Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Musica|aɔisùM: EN-CONTRO, di KUKAI DANTZA, VALENTINA PEDICA, ALBERTO MORELLI e STEFANO SCARANI

Data:

26/05/2022


Musica|aɔisùM: EN-CONTRO, di KUKAI DANTZA, VALENTINA PEDICA, ALBERTO MORELLI e STEFANO SCARANI

Lo scorso 12 maggio, l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid ha presentato la seconda edizione di Musica|aɔisùM, un nuovo ciclo di spettacoli e concerti - in generi musicali diversi - pensati appositamente per il web.

Il ciclo continua il 26 maggio con EN-CONTRO, ideato e messo in scena dalla compagnia Kukai Dantza insieme alla ballerina Valentina Pedica e ai musicisti italiani Alberto Morelli e Stefano Scarani. Il giorno 26, alle ore 20.00 presso l’IIC Madrid, ci sarà una breve presentazione dello spettacolo moderata dalla direttrice dell’IIC Madrid Marialuisa Pappalardo e a cui parteciperanno Imanol Otaegi Mitxelena, direttore valorizzazione e diffusione dell’Instituto Etxepare, Jon Maya, fondatore della compagnia Kukai Dantza, e gli artisti italiani, Alberto Morelli, Stefano Sacarani e Valentina Pedica, in collegamento Zoom.

Il titolo EN-CONTRO riassume perfettamente lo spirito della creazione stessa. Grazie alle nuove tecnologie digitali, infatti, è stato possibile creare un’esibizione online pensata per celebrare l’incontro tra differenti artisti: una ballerina da Roma, tre ballerini da Madrid, i compositori da Milano e il gruppo audiovisivo da San Sebastián.

L’iniziativa unisce la danza, la musica e le arti plastiche in un incredibile spettacolo, che ha come palcoscenico l'Istituto Italiano di Cultura di Madrid e l’Istituto Cervantes di Roma e in cui i danzatori hanno eseguito coreografie ispirate e in dialogo con le opere d'arte installate in ogni sala espositiva, accompagnati dalle composizioni musicali scritte per l'occasione.

 

26 maggio ore 20.00

Istituto Italiano di Cultura di Madrid - Calle Mayor, 86

Ingresso libero con prenotazione scrivendo a confirmaciones.iicmadrid@gmail.com e indicando nome, cognome e contatto telefonico di tutte le persone per le quali si richiede la prenotazione e nell'oggetto "26 MAGGIO". Prenotazioni fino al 25 maggio.

Lo spettacolo verrà trasmesso in streaming sui canali dell'IIC Madrid alle ore 20.00: YouTube, Facebook, Vimeo

 

Kukai Dantza è una compagnia basca fondata a Errenteria (Guipúzcoa), su iniziativa del ballerino e coreografo Jon Maya Sein, nel 2001. Segno distintivo della compagnia è la creazione di una danza contemporanea basata sulla danza tradizionale, dando vita a un proprio linguaggio artistico e a numerosi spettacoli di successo: “Oskara”, “Erritu”, “Gelajauziak”, “Topa”; e a collaborazioni con coreografi come Marcos Morau, Israel Galvan, Cesc Gelabert, Tanttaka Teatroa. La compagnia si caratterizza per la sua capacità di unire numerosi linguaggi artistici (teatro, cinema, arti plastiche, architettura, gastronomia...) creando spettacoli unici presentati nei teatri e festival di più di venticinque paesi, e ricevendo premi eccezionali: Premio Nacional de Danza 2017, PREMIOS MAX per le arti sceniche 2009, 2015, 2017 e 2019, Premio de la Critica de Catalunya 2016, Premio Donostia, Premio Festival Internacional Huesca, Valladolid, Premio de Honor Umore Azoka.

Valentina Pedica nasce nel 1990 a Fabriano (Italia) dove inizia i suoi studi presso la scuola di danza “Tersicore, l’arte della danza” diretta da Anna Rita Riccioni. All’età di 18 anni decide di intraprendere gli studi professionali presso l’IDA Ballet Academy di Ravenna, dove inizia un percorso formativo di danza classica, contemporanea, tecnica floor work, teatro e pilates. Negli anni successivi fino al 2014 continua la sua formazione presso Real Conservatorio Profesional de Danza Mariemma a Madrid, Gaga Intensive a Tel Aviv e come freelance ospite in diverse compagnie europee. Nel 2013 vince il primo premio al Concorso Internazionale di Spoleto, sezione senior contemporaneo, e nello stesso anno, inizia le esperienze lavorative più importanti, tra le quali: Dantzaz Konpainia, San Sebastián (País Vasco, Spagna), Elephant in the Black Box, Madrid (Spagna), Ogmia, Madrid (Spagna). Nell’anno 2016 intraprende il percorso di danzatrice freelance che continua fino ad oggi, partecipando a vari produzioni internazionali tra le quali: “Sibil.La”, “Ikarus”, “Feu sacré”, “Sei nacht zu mir” produzioni Tanz&Kunst Königsfelden (Svizzera) dirette da Brigitta Luisa Merki. Oltre ad una carriera come danzatrice freelance, nell’anno 2019 iniziano le sue esperienze come insegnante, assistente e coreografa.

Stefano Scarani Dottore (Ph.D.) in Musica presso la Università Politecnica di Valencia (Spagna), si è formato principalmente sotto la guida di Franco Donatoni, Riccardo Sinigaglia, Alessandro Melchiorre e Alvise Vidolin tra il Conservatorio di Musica di Milano “G. Verdi” e la Civica Scuola di Musica “C. Abbado” di Milano. Ha fondato con Alberto Morelli nel 1993 il progetto Tangatamanu dedicato in forma particolare alla composizione e progettazione di musica per audiovisivi, installazioni e sistemi interattivi, realizzando numerose opere, tra gli altri, con Studio Azzurro e Peter Greenaway. È docente titolare di Composición Electroacústica y Composición con Medios Audiovisuales nel Gradoin Composición e nel Master di Creación Contemporánea nel Centro Superior de Música del País Vasco Musikene (Spagna), Professore Associato nella Universitat Politècnica de València (Spagna), nel Grado en Bellas Artes e nel Máster Universitario en Artes Visuales y Multimedia . Nella medesima università collabora col Laboratorio de Creación Intermedia e forma parte della direzione del progetto Soundcool con Jorge Sastre, Roger Dannemberg e Nuria Lloret. Collabora come compositore e sound design con numerosi artisti, tra i quali Peter Greenaway, Robert Wilson, Luca Francesconi, Victor Rasgado, Moni Ovadia, Roberto Andò, Peter Bottazzi, Michele Tadini.

Alberto Morelli Compositore e polistrumentista, ha alternato lo studio accademico con Azio Corghi e Angelo Paccagnini, con un fondamentale apprendistato da autodidatta delle forme compositive e delle tecniche strumentali legate alle musiche popolari del bacino mediterraneo e dell'Africa subsahariana. Dal 1988 collabora come compositore e sound designer con Studio Azzurro.
Con Stefano Scarani fonda nel 1993 il progetto Tangatamanu, volto alla ricerca intorno alle nuove tecnologie applicate alla sperimentazione musicale, realizzando musiche per film, documentari, eventi, opere interattive e spettacoli teatrali.
Ha preso parte a più di venti produzioni discografiche sia in ambito sperimentale, ha suonato tra gli altri con Mario Arcari, Mouna Amari, Amelia Cuni, Paolo Fresu, Steve James, Tommaso Leddi (Stormy Six), Piero Milesi, Gianni Mimmo, Moni Ovadia, Franco Parravicini, Federico Sanesi, Damo Suzuki (Can) e Faisal Taher.
Svolge attività di docenza, seminari e training di approfondimento sia in ambito musicale che universitario. Dal 2006 insegna Sound Design alla Facoltà del Design presso il Politecnico di Milano.

Informazioni

Data: Gio 26 Mag 2022

Orario: Dalle 20:00 alle 21:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Madrid

In collaborazione con : Instituto Etxepare, Instituto Cervantes Roma, Esou

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Madrid

1341